Convertitori cc-cc

Come implica il nome, un convertitore c.c.-c.c. è un circuito elettronico o dispositivo elettromeccanico che prende una sorgente di corrente continua (c.c.) e la converte da un livello di tensione a un altro. Sono utilizzati nei casi in cui la tensione d'esercizio per alcuni dispositivi elettronici varia, rendendo necessaria l'erogazione di una tensione separata per ciascun dispositivo.

Perché è necessario convertire da c.c. a c.c.?

L'alimentazione c.a. consente la variazione dei livelli di tensione attraverso un trasformatore; purtroppo, questo non è il caso dell'alimentazione c.c. A volte, è necessario convertire la potenza, per esempio da una batteria di autocarro da 24 V a 12 V per alimentare un'autoradio. Pertanto si deve utilizzare un convertitore per ridurre la potenza al fine di usare il dispositivo in sicurezza.

Tipi di convertitori c.c.-c.c.

Una vasta gamma di tipologie è disponibile per soddisfare diverse esigenze. Alcuni convertitori c.c.-c.c. intensificano la potenza (step-up), altri la riducono (step-down) e altri possono fari entrambi. È importante conoscere le specifiche dei convertitori utilizzati per evitare di danneggiare le apparecchiature. I tipi di convertitori c.c.-c.c. includono:

  • Convertitori c.c.-c.c. isolati - in questi, l'uscita è isolata dall'ingresso con trasformatori interni per convertire l'ingresso a una tensione di uscita diversa. Hanno proprietà di tensione di isolamento più elevate e, a differenza della versione non-isolata, hanno la capacità di bloccare il rumore e le interferenze.
  • Convertitori c.c.-c.c. non isolati - questi dispositivi non hanno alcun isolamento tra ingresso e uscita e sono utilizzati per le tensioni ridotte. Uno svantaggio è dovuto al fatto che non offrono molta protezione contro le tensioni elettriche elevate.
  • Adattatore per auto portatile - i convertitori prendono l'alimentazione c.c. che arriva dalla batteria del veicolo e la riducono per renderla utilizzabile con dispositivi personali quali lettori DVD, connettori telefonici, lettori CD e molto altro ancora.
  • Convertitore buck c.c.-c.c. - chiamato così perché "riduce" (in inglese, buck) la tensione di ingresso; questo dispositivo produce un'uscita che è inferiore rispetto all'ingresso.
  • Convertitore boost c.c.-c.c. - agisce diversamente al buck e aumenta la tensione di uscita.
  • Cuk - Questo tipo di convertitore è simile ai convertitori buck-boost. La differenza più grande sta proprio nel nome. Il modello Cuk prende il nome da Slobodan Cuk, l'uomo che lo ha creato.
  • Charge-Pump - Questo convertitore è utilizzato per incrementare o diminuire la tensione nelle applicazioni che hanno bassa potenza.

Vantaggi dei convertitori c.c.-c.c.

L'attivazione di un dispositivo aumentando o diminuendo la tensione disponibile in ingresso ne impedisce il danneggiamento o la rottura. Lo spazio della batteria può anche essere ridotto.

I convertitori c.c.-c.c. isolati sono più sicuri in caso di guasto interno, in quanto impediscono la trasmissione della tensione di ingresso verso l'uscita.