Batterie ricaricabili

Così come batterie ricaricabili di dimensione standard quali AA, AAA, PP3 e pile a bottone, disponiamo anche di batterie dalle dimensioni non standard, comprese 1/2AA e N. La nostra vasta gamma comprende inoltre batterie per laptop, fotocamera e cellulari. I nostri marchi includono: Duracell, Ansmann, Panasonic, Yuasa, RS PRO

Batterie ricaricabili rispetto alle normali batterie

Le batterie normali (non ricaricabili/ celle primarie) e batterie ricaricabili (celle secondarie) creano la corrente nello stesso modo delle altre: attraverso una reazione elettrochimica che coinvolge un elettrolita, anodo e catodo.

Le batterie primarie hanno un singolo utilizzo, simili a quelle usate in un telecomando. La reazione che avviene nella cella è irreversibile e eventualmente interromperà il verificarsi, il che significa che la batteria non produrrà più corrente elettrica. Si dice che la batteria è scarica o esaurita e deve essere gettata. Tuttavia in secondo luogo, la reazione delle batterie ricaricabili può essere invertita facendo tornare indietro alla batteria l'energia elettrica. Per esempio, quando si ricarica il telefono, la corrente elettrica passa dal caricabatterie alla batteria.

Se si utilizzano le batterie ricaricabili non è necessario sostituire la batteria ogni volta che si scarica. Infatti, può essere utilizzata fino a 500 volte.

Principali vantaggi dell'uso delle batterie ricaricabili

  • Più efficiente in termini di costi - è più economico ricaricare una batteria che acquistarne una nuova
  • Riduzione dei rifiuti - a causa delle sostanze chimiche pericolose all'interno delle batterie, devono essere smaltite in modo sicuro
  • Tensione costante - Le batterie monouso cominciano con 1,5 volt all'inizio della durata e ciò diminuisce progressivamente fin quando si esauriscono. Le batterie ricaricabili utilizzano 1,2 volt di energia per tutto il tempo nel quale vengono impiegate

Tipi di batterie ricaricabili

  • Alcune delle batterie secondarie più comunemente utilizzate attualmente sono le batterie agli ioni di litio (Li-ion) che sono presenti nella maggior parte dei moderni dispositivi elettronici. Questi contengono tipicamente un catodo realizzato in biossido cobalto-litio, anodo di carbonio e un elettrolita contenente sale di litio disciolto.
  • Altri tipi di batteria ricaricabile includono nichel-cadmio (NiCd) e nickel metal idrato (Ni-MH). Entrambi sono comunemente realizzati con dimensioni di una batteria AA ma le batterie NiCd hanno la tipica forma di batteria utilizzata per i veicoli elettrici e gli utensili elettrici senza fili.
  • La batteria al piombo-acido (Pb-acido) viene utilizzata per alimentare le automobili e altri veicoli per l'avviamento, l'illuminazione e l'accensione.

Tutte queste batterie ricaricabili funzionano con lo stesso principio: quando si collega la batteria a una fonte di alimentazione, il flusso di elettroni cambia direzione e l'anodo e il catodo vengono commutati ai loro stati originali.