L'automazione classica entra nel mondo alieno dell'IT – Parte 2