Codice costruttore
Componenti Elettronici e Connettori
Cavi, Elettricità e Automazione
Utensili e Meccanica
Information Technology, Strumentazione e Sicurezza

Fotodiodi

I fotodiodi sono utilizzati in un array di dispositivi elettronici di uso quotidiano quali fotocamera, rilevatori di fumo, allarmi antifurto, apparecchiature di sicurezza, applicazioni mediche, lettori CD e strumenti topografici, per citare alcuni esempi.

Che cos'è un fotodiodo?

Sono usati come sensori di luce o rilevatori. Quando la luce raggiunge un fotodiodo viene convertita in energia elettrica sotto forma di corrente elettrica. La fotocorrente prodotta è proporzionale alla quantità di luce. I fotodiodi possono essere noti anche come fotosensori, fotorilevatori e rilevatori di luce.

Le applicazioni fotoniche utilizzano il fotone nello stesso modo come le applicazioni elettroniche utilizzano l'elettrone. Di solito vi è una piccola quantità di corrente elettrica che fluisce attraverso questi dispositivi fotosensibili anche quando non vi entra luce (fotoni). Questo fenomeno è noto come corrente di riposo.

Quali sono i diversi tipi?

Il fotodiodo PN è stato il primo ad essere sviluppato, non è così ampiamente utilizzato attualmente per le prestazioni relativamente basse rispetto alle tecnologie più recenti.

Il fotodiodo PIN ha una più ampia area superficiale e consente di raccogliere più fotoni luminosi, nonché avere una capacità inferiore. È il diodo più comunemente utilizzato oggi.

I fotodiodi a valanga vengono utilizzati in aree dove vi è scarsa luminosità, funzionano in condizione di alta polarizzazione inversa. Più elevata è la tensione inversa, maggiore è il guadagno.

Il fotodiodo Schottky è basata sul diodo Schottky, o diodo a barriera Schottky. Fornisce funzioni aggiuntive rispetto ad altri, in particolare per quanto riguarda il rilevamento dell'alta velocità e la lunghezza d'onda lunga.

Caricamento in corso

Filtri
Ordina per
Pagina
1
of
0
per pagina
Pagina
1
of
0
per pagina