Fogli metallici e Fissaggi per pannelli

La nostra selezione avanzata di dispositivi di fissaggio di lamiere e pannelli in metallo include numerosi tipi di dadi, boccole, mandrini, distanziatori e perni, nonché kit di inserti multi-pezzo e altro ancora.

Questi prodotti sono adatti per una vasta gamma di operazioni per la lavorazione, assemblaggio e produzione di metallo, come ad esempio la costruzione/assemblaggio di macchinari generali, piegatura di tubi, lavorazione al tornio e montaggio di guide di rack per apparecchiature.

Quali sono le differenze principali tra i vari tipi di dispositivi di fissaggio per pannelli?

  • Dadi a gabbia sono in genere utilizzati per il montaggio di pannelli frontali per sistemi di scorrimento e contenitori di strumenti. Un dado in acciaio è tenuto prigioniero in una molla a gabbia in acciaio per una maggiore presa/durata ed è idealmente usato con una serie di viti per pannello frontale.

  • I dadi prigionieri funzionano in modo simile ai dadi a gabbia: quando vengono compressi durante la fase di inserimento fissano, bloccano e trattengono il dado nella posizione desiderata.

  • I dadi autobloccanti sono spesso utilizzati come installazioni permanenti su lamiere sottili come quelle in alluminio.
    • Una volta inseriti correttamente in un foro adeguato, viene applicata una forza di schiacciamento parallela sulla testa del dado autobloccante, generando un flusso di materiale nelle scanalature appositamente progettate sotto la testa per ottenere un giunto con elevata capacità di carico e resistente alla coppia.
    • Insieme ai perni prigionieri autobloccanti, sono spesso utilizzati come dispositivi di fissaggio negli elettrodomestici e in vari assemblaggi e contenitori elettrici.

  • I distanziali autobloccanti funzionano in modo simile alle boccole rivettate, poiché sono progettati per consentire di apporre carichi maggiori su materiali relativamente sottili o deboli.
    • Sono utilizzati per inserire una filettatura con elevata capacità di carico in un foglio di materiale, spesso in modo da sollevarlo al di sopra di un altro elemento (ad esempio per sollevare una scheda a circuito stampato dal contenitore metallico per prevenire i cortocircuiti.
    • I distanziatori filettati sono completamente perforati, mentre il foro in un distanziatore filettato cieco è realizzato solo fino ad una profondità parziale per bloccare i pannelli esterni lisci e chiusi quando vengono inseriti a filo su una superficie.

  • I mandrini sono uno speciale tipo di albero o dispositivo di fissaggio per barre, progettato per essere inserito in fori nelle lamiere al fine di mantenerle in posizione in modo sicuro durante la lavorazione.
    • Sono venduti in normale acciaio temperato, nonché nelle versioni per espansione (leggermente rastremate con un cuneo espandibile per bloccare il lavoro) o dritte con filettatura per dadi.
    poll.