Fusibili

I fusibili sono dispositivi di sicurezza utilizzati in un connettore maschio o un circuito, realizzati con componenti cablati inseriti in un alloggiamento in materiale non-combustibile. La loro funzione è evitare i danni indotti da un sovraccarico di corrente elettrica, dal surriscaldamento e dalla fusione del filo inserito nell'alloggiamento ogniqualvolta vi sia un guasto e, di conseguenza, un'interruzione del flusso elettrico.

In quale ambito sono utilizzati i fusibili?

Un esempio di uso quotidiano dei fusibili è rappresentato dagli asciugacapelli: quando la corrente che scorre nell'apparecchio supera il valore che deve essere trasferito attraverso di esso, il fusibile nel sistema fa sì che il circuito s'interrompa, di modo che non funzioni più, eliminando così il rischio di cortocircuiti e scosse elettriche. I fusibili sono anche essenziali nell'impianto elettrico di ogni casa, sotto forma di pannelli di controllo (denominati anche scatole fusibili o unità di consumo) che arrestano l'impianto elettrico in caso sia rilevato un eccesso di corrente che potrebbe causare danni.

Qual è la differenza tra fusibile e interruttore automatico?

<

I fusibili e gli interruttori automatici assolvono lo stesso compito di sicurezza in un circuito elettrico quando sussiste il rischio di sovracorrente. Entrambi interrompono il flusso elettrico quando viene rilevato un guasto; tuttavia, mentre i fusibili funzionano solo una volta e devono quindi essere sostituiti, gli interruttori automatici possono essere ripristinati senza essere sostituiti.

Diversi tipi di fusibili

Sebbene il modello più comunemente noto è probabilmente il tipo a cartuccia, vi sono diversi altri tipi di fusibili disponibili sul mercato per diverse applicazioni, tra cui:

Fusibili del tipo a cartuccia

I fusibili a cartuccia sono disponibili sotto forma di fusibili in vetro, ceramica o porcellana all'esterno, che agevolano il potere conduttivo e un filo magnetico in metallo a bassa resistenza come rame, argento, alluminio o zinco all'interno. Sono relativamente facili da sostituire e sono disponibili in diversi valori standard tra cui scegliere. Per selezionare il valore corretto per l'applicazione d'interesse, la regola generale è scegliere un valore nominale leggermente superiore a quello necessario per il funzionamento del dispositivo. Ciò consentirà al fusibile di evitare danni quando la tensione diventa troppo alta, senza l'esigenza d'interrompere la potenza elettrica in condizioni di incremento della stessa che sia leggero, innocuo.

I fusibili sono anche disponibili in kit volti a coprire vari usi oltre agli apparecchi industriali, come il kit fusibili disponibile nella gamma RS Pro.