Cercato recentemente

    Guida alla connessione HDMI

    Questa guida completa ti aiuta a capire le varie versioni disponibili e quali formati audio e video sono supportati

    Guida alla connessione HDMI

    La connessione HDMI è una moderna interfaccia standard per collegare insieme i dispositivi audiovisivi.

    I cavi HDMI trasmettono segnali video e audio digitali tra i dispositivi. Supportano segnali video a definizione standard, alta definizione e Ultra HD, oltre a tutti i formati audio stereo e surround non compressi e compressi.

    In questa guida la connessione HDMI viene spiegata in modo dettagliato e vengono inoltre esaminate alcune questioni frequenti relative a cavo e porta HDMI come ad esempio quando ne è consigliabile l’utilizzo, i formati audio/video supportati, le tipologie di cavo per applicazione.

    Che aspetto ha il connettore HDMI?

    Il connettore HDMI si può trovare ad esempio sul retro della TV o del lettore Blu-ray ma anche del video proiettore o del computer portatile. E’ simile alla porta USB situata sui PC, ma un po' più alto e più largo e non ha forma rettangolare. La connessione è progettata in modo che i cavi HDMI si adattino solo in un modo.

    Cavo HDMI

    Sul retro di un ricevitore AV (audio-video) possono esserci diversi ingressi HDMI, da cui è possibile collegare le uscite corrispondenti dei vari dispositivi da connettere. Nelle apparecchiature elettroniche di questo tipo, gli ingressi HDMI vengono etichettati, ma in genere essi sono tutti uguali e svolgono la medesima funzione, dunque una porta vale l’altra. I nomi contrassegnati (come DVD, GAME, SAT/CBL, HDMI1, ecc...) forniscono solo una guida e possono rendere più facile ricordare dove sono stati fatti i vari collegamenti.

    L’etichetta della porta HDMI si trova anche sul display anteriore del ricevitore, quando si seleziona quell'ingresso. Tuttavia, in molti ricevitori, è possibile cambiare questo nome come si preferisce.

    Il cavo HDMI utilizzato per collegare due dispositivi e la relativa porta, ha l’aspetto riportato nell’immagine.

    Il cavo serve a trasferire segnali audio e video tra i dispositivi connessi via HDMI.

    In genere, il materiale che costituisce i connettori HDMI è l’argento, anche se ne esistono in commercio modelli con placcatura in oro. Il colore o il materiale del connettore tuttavia non fanno alcuna differenza evidente nelle prestazioni.

    Quali formati audio supporta l'HDMI?

    Qualsiasi dispositivo dotato di connettore HDMI deve supportare lo standard minimo di audio LPCM stereo non compresso.

    Tutti gli altri formati sono opzionali, quindi i tipi di audio effettivi disponibili saranno limitati dall'hardware che si sta utilizzando.

    La specifica HDMI consente fino a 8 canali audio compresso e non compresso a 1 bit, 16 bit, 20 bit e 24 bit con frequenze di campionamento di 32 kHz, 44,1 kHz, 48 kHz, 88,2 kHz, 96 kHz, 176,4 kHz e 192 kHz.

    In pratica, ciò significa che si avrà accesso a tutti i formati audio moderni più comuni.

    Il sistema HDMI supporta tutti i formati audio stereo e multicanale che comunemente si trovano nelle apparecchiature di ultima generazione che offrono contenuti miltimediali, film e musica. Eccone un elenco:

    • LPCM (da 2 a 8 canali)
    • Dolby Digital
    • Dolby Digital Plus
    • Dolby TrueHD
    • Dolby Atmos
    • DTS
    • DTS 96/24
    • DTS Express
    • DTS-HD High Resolution
    • DTS-HD Master Audio
    • DTS:X
    • DVD-A
    • DSD

    Molti altri formati audio come FLAC, ALAC e WAV possono essere disponibili se supportati dall’hardware che si vuole utilizzare.

    Se si ha bisogno di utilizzare un formato specifico, è necessario controllare la documentazione del dispositivo in uso. Non sarà infatti il connettore HDMI a limitare le singole esigenze ma piuttosto il design dell’apparecchiatura audio/video da collegare.

    Tutti i tipi di cavo HDMI supportano il trasferimento di segnali audio secondo le specifiche tecniche espresse dal costruttore.

    Quali formati video supporta l'HDMI?

    Le specifiche HDMI sono in continuo aggiornamento (ad esempio le risoluzioni 4K). A titolo orientativo introduciamo la tabella sottostante con il solo scopo di aiutarvi a stabilire i tempi standardizzati per garantire l'interoperabilità tra i prodotti, non per stabilire quali formati sono o non sono consentiti.

    Quali formati video supporta l'HDMI?

    Poiché le specifiche HDMI vengono aggiornate costantemente, sono supportati più formati video. L’hardware utilizzato dovrà supportare un dato standard HDMI per poter utilizzare una particolare risoluzione video.

    I produttori potrebbero comunque limitare alcuni formati video sui propri dispositivi. Potrebbero anche aggiungere il supporto per un formato che non è nella specifica HDMI, a condizione che rientri nei limiti di larghezza di banda di quella versione. E' quindi opportuno controllare sempre il manuale dell'apparecchiatura utilizzata o che si intende acquistare al fine di evitare errori. Nel manuale, la dicitura corrispondente alla tabella precedentemente riportata, è così costituita:

    Formati Video HDMI 1.0-1.1

    • 720p@25/30/50/60Hz
    • 1080p@25/30/50/60Hz

    Formati Video HDMI 1.2-1.2a

    • 720p@100/120Hz
    • 1440p@25/30Hz

    Formati Video HDMI 1.3-1.4b

    • 1080p@100/120Hz
    • 1440p@50/60Hz
    • 4K@25/30Hz

    Formati Video HDMI 2.0-2.0b

    • 1080p@240Hz
    • 1440p@100/120Hz
    • 4K@50/60Hz
    • 5K@25/30Hz

    Formati Video HDMI 2.1

    • 1440p@240Hz
    • 4K@100/120Hz
    • 5K@50/60/100/120Hz
    • 8K@50/60/100/120Hz
    • 10K@50/60/100/120Hz

    Il sistema HDMI consente la trasmissione di tutti i tipi di segnale video, inclusi i segnali ad alta definizione fino a Ultra HD 4K. Inoltre, supporta fino a 8 canali audio digitale compresso senza perdita (lossless), come il Dolby TrueHD e il DTS-HD Master Audio.

    Ci sono state diverse versioni della specifica HDMI negli ultimi anni. Le versioni più diffuse sono HDMI v.1.4 e la più recente HDMI 2.1.

    La nuova specifica HDMI 2.1 supporta risoluzioni video fino a 4K/120p e 8K/60p. Supporta inoltre i formati audio basati su oggetti Dolby Atmos e DTS:X. Le versioni precedenti hanno alcune limitazioni per le funzionalità che supportano. Pertanto, gli ingressi e le uscite HDMI sui dispositivi meno recenti potrebbero non avere la stessa funzionalità di quelli più attuali.

    Le versioni specifiche delle connessioni HDMI sono descritte nei paragrafi seguenti.

    Quali sono le diverse versioni di HDMI?

    HDMI 1.0

    E’ la versione di rilascio dello standard HDMI. Un'interfaccia audio e video che ha permesso il trasferimento di video standard e ad alta definizione. E’ caratterizzata da queste peculiarità:

    • fino a 8 canali di audio digitale non compresso
    • trasferimento dati fino a 4,9 GB al secondo
    • riproduzione di video e audio da dischi Blu-ray alla massima risoluzione

    HDMI 1.1

    A questa versione è stato aggiunto il supporto per i DVD Audio.

    HDMI 1.2 e 1.2a

    Viene introdotto il supporto per il formato One Bit Audio/DSD come SACD (fino a 8 canali) ed il supporto CEC (descritto nei paragrafi seguenti).

    HDMI 1.3

    In questa versione le funzionalità aggiuntive sono numerose:

    • Bitrate aumentato a 10,2 Gb al secondo.
    • Colore migliorato: supporto per Deep Color e x.v.Colour, che forniscono una maggiore profondità di colore
    • Sincronizzazione labiale (LipSync): consente ai dispositivi di sincronizzare automaticamente l'immagine e il suono
    • Supporto per lo streaming audio ad alta risoluzione Dolby TrueHD e DTS-HD Master Audio a un ricevitore AV per la decodifica
    • Definiti due standard per i cavi HDMI: categoria 1 e 2 (vedi paragrafi seguenti)

    Le versioni del connettore HDMI precedenti alla 1.3 supportavano completamente il trasferimento di audio HD. Tuttavia, ciò richiedeva che l'audio HD fosse decodificato dal dispositivo di riproduzione e quindi inviato attraverso il cavo all'amplificatore come segnale PCM lineare (LPCM). L'amplificatore/ricevitore doveva anche supportare l'audio HDMI (non tutti lo facevano).

    Ciò che è stato aggiunto dalla versione HDMI 1.3, è stata la capacità di trasmettere in bitstream l'audio HD all'amplificatore/ricevitore. Questo significa che il segnale audio HD viene trasmesso in streaming direttamente all'amplificatore/ricevitore, senza essere prima decodificato. La decodifica viene invece eseguita dal ricevitore.

    Perché funzioni, però, tutte le parti della catena di riproduzione devono essere compatibili con HDMI 1.3.

    HDMI 1.4

    • Supporto per risoluzioni maggiori: fino a 3840x2160p a 25/30 Hz e 4096x2160p a 24 Hz
    • Supporto per il canale di ritorno audio (ARC) che consente al televisore di inviare audio da una connessione HDMI a un ricevitore AV o soundbar, pertanto, semplifica l’invio di questo audio a un sistema audio home theater
    • Abilitato per una connessione Ethernet tramite HDMI, consentendo quindi una connessione a Internet o alla rete domestica attraverso i cavi specifici
    • Supporto per segnali TV 3D

    HDMI 2.0

    • Bitrate aumentato a 18 Gb al secondo
    • Aggiunto supporto per risoluzioni 4K Ultra HD a 60 fotogrammi al secondo
    • Supporto per lo standard colore BT.2020 per TV UHD
    • Supporto per un massimo di 32 canali audio
    • Supporto per una frequenza di campionamento audio fino a 1536 kHz
    • Supporto per flussi video doppi sullo stesso schermo
    • Aggiunto supporto per proporzioni video 21:9
    • Estensioni CEC per il controllo di dispositivi elettronici di consumo

    Si tratta dello standard minimo richiesto per il sistema HDCP 2.2 (protezione dalla copia per video 4K). Tuttavia, se un dispositivo è HDMI 2.0, non significa necessariamente che supporti HDCP 2.2. A meno che non ci sia HDCP 2.2 attraverso l'intera catena di riproduzione, il video 4K non verrà riprodotto.

    Per la versione HDMI 2.0 non è necessario un nuovo cavo, basta utilizzarne uno di categoria 1 o 2 (si vedano i paragrafi seguenti).

    I dispositivi HDMI 2.0 sono progettati per trasferire dati fino a 18 Gb al secondo, mentre un cavo di categoria 2 "ad alta velocità" è progettato per supportare un massimo di 10,2 Gb al secondo. Tuttavia, un cavo di categoria 2 ben fatto gestirà probabilmente velocità di trasmissione dati molto più elevate di quelle su cui è stato testato. Per essere sicuri, l'autorità di licenza HDMI ha introdotto una certificazione opzionale chiamata "Cavo HDMI Premium", che può essere utilizzata su cavi di categoria 2 che sono stati testati fino a 18 Gb al secondo.

    HDMI 2.0a

    Aggiunto supporto per video High Dynamic Range (HDR), un formato che consente di visualizzare una gamma più ricca di colori, bianchi più luminosi e neri molto profondi.

    HDMI 2.0b

    Aggiunto supporto per video Hybrid Log-Gamma (HLG), un formato simile all’HDR ma preferito nelle trasmissioni televisive live come le partite di serie A o la Formula Uno.

    HDMI 2.1

    • Aggiunto supporto per Dynamic HDR
    • Supporto per risoluzioni video 4K / 120 Hz e 8K / 120 Hz
    • Specificato un nuovo tipo di cavo, il 48G, che supporta una larghezza di banda di 46 Gb se vengono utilizzati connettori HDMI tipo A (standard), C (mini) e D (micro)
    • Specificato un nuovo Enhanced Audio Return Channel (eARC) che consente il trasferimento di audio non compresso dal televisore a un sistema home theater tramite una connessione HDMI esistente. eARC supporta anche una nuova funzione Auto LipSync.

    La versione HDMI 2.1 offre inoltre altre funzionalità interessanti ossia il supporto per funzionalità multimediali e di gioco avanzate come:

    Frequenza di aggiornamento variabile (VRR): consente alla frequenza di aggiornamento dello schermo di cambiare per adattarsi alla velocità con cui il giocatore produce il contenuto. Ciò riduce il ritardo e il lagging durante il gioco. Tutti i dispositivi collegati tuttavia, devono supportare questo formato.

    Modalità Auto Low Latency (ALLM): quando i dispositivi compatibili sono collegati, passeranno automaticamente alle modalità di gioco. Tutti i dispositivi collegati tuttavia, devono supportare questo formato.

    Quick Media Switching (QMS): rimuove qualsiasi ritardo prima della visualizzazione del contenuto. Ad esempio, si potrebbe visualizzare una schermata nera temporanea quando si passa da una sorgente video a un'altra, soprattutto se si sta cambiando la risoluzione video o la frequenza dei fotogrammi. Il QMS impedisce che si verifichi questa schermata nera. Tutti i dispositivi collegati tuttavia, devono supportare questo formato.

    Quick Frame Transport (QFT): consente al dispositivo sorgente di inviare i fotogrammi video al monitor non appena vengono prodotti, anziché attendere che il dispositivo di visualizzazione sia pronto. Questo riduce la latenza durante il gioco. Tutti i dispositivi collegati tuttavia, devono supportare questo formato.

    Esistono cavi HDMI 1.4 o HDMI 2.0?

    I cavi non sono definiti dai numeri di versione della specifica HDMI, ovvero 1.2 o 2.0. Questi numeri si riferiscono alle capacità dei circuiti HDMI all'interno dei dispositivi. Quindi, un cavo HDMI 2.0 non esiste.

    Attualmente sono disponibili 3 standard di cavo HDMI: categoria 1 (standard), categoria 2 (alta velocità e alta velocità premium) e categoria 3 (altissima velocità).

    I diversi standard del cavo HDMI sono semplicemente progettati e testati per trasferire una quantità massima di dati. Sono le risoluzioni video aumentate che hanno richiesto velocità di trasferimento dati migliorate nei cavi HDMI più recenti.

    Per trasferire video 4K Ultra HD, video 1080p e segnali TV 3D, è necessario un cavo di categoria 2 "ad alta velocità". Se invece non si devono inviare segnali a risoluzione più alta, dovrebbe essere sufficiente un cavo standard di categoria 1.

    Potrebbe invece essere necessario un cavo HDMI ad altissima velocità di categoria 3 se si desidera eseguire video 4K / 8K con frame rate elevati.

    È possibile aggiornare TV o AVR da HDMI 2.0 a HDMI 2.1 con un aggiornamento del firmware?

    Il circuito in una scheda HDMI 2.1 utilizza il cablaggio all'interno di un cavo HDMI in un modo diverso. Per effettuare l’aggiornamento richiesto, si avrebbe bisogno di una nuova scheda HDMI installata all'interno del proprio dispositivo.

    Cos'è l’HDMI ARC?

    ARC è una sigla che sta per Audio Return Channel, introdotta nella specifica HDMI 1.4 Una connessione HDMI ARC consente a un dispositivo di inviare dati in due direzioni: video e audio dal dispositivo sorgente e audio di nuovo alla sorgente.

    Il punto principale è ridurre il numero di cavi necessari tra i dispositivi.

    In una connessione HDMI standard, si inviano i dati da un dispositivo di riproduzione a un dispositivo di visualizzazione. Ad esempio, si collega un lettore Blu-ray a una TV utilizzando un cavo HDMI e il lettore Blu-ray invia l'immagine e l'audio alla TV.

    Con una connessione ARC, la TV può inviare di nuovo l'audio attraverso lo stesso cavo HDMI al lettore Blu-ray.

    Questo è solo un esempio, perché il lettore Blu-ray non riproduce l'audio. Tuttavia, cosa succederebbe se la connessione HDMI fosse tra un ricevitore AV o un sistema soundbar?

    In questo caso è utile una connessione ARC. Il ricevitore AV può inviare video al televisore per visualizzarli, ma può anche ricevere l'audio dal televisore per riprodurlo tramite il sistema di altoparlanti.

    Questo sistema è utile quando ad esempio la TV possiede app integrate come Netflix o Amazon Prime. Diviene quindi facile riprodurre l'audio da queste app sul proprio sistema di altoparlanti home theater, tutto usando lo stesso cavo.

    Molti dispositivi soundbar utilizzano la connessione HDMI ARC per inviare l'audio dalla TV verso se stessi. In precedenza, invece, questi collegamenti venivano spesso effettuati utilizzando un cavo ottico.

    Il sistema HDMI ARC supporta il formato audio PCM stereo - spesso inserito nei dvd musicali, è un audio lineare non compresso e non multicanale - e il formato audio 5.1 compresso, come Dolby Digital, Dolby Digital Plus e DTS.

    Il formato Dolby Atmos è supportato su HDMI ARC se codificato con un segnale Dolby Digital Plus, come avviene in molte piattaforme di streaming come Disney +, Amazon Prime e Netflix.

    Cos'è la connessione HDMI eARC?

    La connessione HDMI eARC è una versione migliorata del sistema HDMI ARC. È stata introdotta nella specifica HDMI 2.1.

    Qual è la principale differenza tra HDMI ARC ed eARC? Quest’ultima consente di inviare più dati tramite la connessione.

    La larghezza di banda massima supportata dall’HDMI ARC è di circa 1 megabit al secondo (Mbps). Per il sistema HDMI eARC invece, questo parametro è aumentato a 37 Mbps. Ciò significa che HDMI eARC può trasferire audio ad alta risoluzione. Pertanto eARC supporta audio surround 5.1 e 7.1 non compresso, con una risoluzione fino a 24 bit/192 kHz. E’ possibile quindi inviare colonne sonore in formato Dolby TrueHD, DTS-HD Master Audio, Dolby Atmos e DTS:X.

    Per utilizzare una connessione eARC è necessario un "cavo HDMI con Ethernet". HDMI over Ethernet, o HDMI over IP, utilizza infatti l’infrastruttura Ethernet esistente per distribuire segnali video HD emessi da una sorgente verso una serie innumerevole di display.

    Una connessione eARC è retrocompatibile con una connessione ARC, quindi si possono connettere ARC ad eARC e l'interfaccia funzionerà come ARC.

    Connessione HDMI ARC e cavo ottico

    Se si desidera inviare l'audio dalla TV a un ricevitore AV o soundbar, generalmente si hanno due opzioni: utilizzare il connettore HDMI ARC oppure un'uscita ottica digitale.

    In realtà nessuna delle due soluzioni è meglio dell'altra. Lo stesso segnale audio suona in modo uguale. Tuttavia, possono esserci delle circostanze in cui uno dei 2 è preferibile per le proprie esigenze. Se si utilizza un ricevitore AV, ad esempio, la connessione via HDMI ARC farà risparmiare l'installazione di un cavo ottico aggiuntivo.

    I collegamenti HDMI ARC e quelli ottici supportano entrambi il formato audio stereo PCM non compresso e quello audio 5.1 Dolby Digital e DTS multicanale compresso. Tuttavia, il sistema HDMI ARC supporta anche il formato Dolby Digital Plus che invece non è supportato dal cavo ottico.

    Il connettore HDMI eARC aggiunge il supporto per formati audio ad alta risoluzione come DTS-HD Master Audio, Dolby TrueHD, Dolby Atmos e DTS:X.

    La TV e l'amplificatore/soundbar devono entrambi supportare la connessione HDMI ARC. In caso contrario, potrebbe essere necessario utilizzare una connessione ottica. Per utilizzare HDMI ARC è spesso necessario abilitare la funzione HDMI CEC presente nei dispositivi in uso. HDMI-CEC significa HDMI Consumer Electronics Control, ed è una funzionalità HDMI che hanno molte TV e periferiche. Questa funzione permette ai dispositivi di lavorare meglio insieme, ed è disabilitata di default.

    L’opzione HDMI CEC attiva, consente a due dispositivi di dialogare tra loro e di rilevare automaticamente quando è presente un segnale. Tuttavia, a volte prodotti di costruttori diversi possono avere difficoltà a comunicare tra loro. Con un problema come questo, una connessione ottica potrebbe essere una soluzione.

    La connessione più adatta deve quindi tenere in considerazione cosa supporta il proprio hardware e in generale tutto il sistema da collegare. In ogni caso, si ribadisce che potendo scegliere, l’HDMI ARC evita di collegare un altro cavo.

    Ecco un'utile tabella che confronta le differenze tra connessioni ottiche, HDMI ARC e HDMI eARC (dati da HDMI.org):

    Connessione HDMI ARC e cavo ottico

    Cos'è la funzionalità HDMI CEC?

    Come si è anticipato, CEC sta per Consumer Electronics Control ed è una funzionalità introdotta nella versione HDMI 1.2, che consente ai dispositivi di controllarsi a vicenda tramite, appunto, una connessione HDMI. Ad esempio, quando si accende la TV, l’opzione CEC accenderà automaticamente la soundbar oppure, il lettore Blu-ray selezionerà automaticamente l'ingresso HDMI corretto sulla TV.

    E’ necessario abilitare la funzionalità CEC nel menu delle impostazioni di ciascun dispositivo che si desidera utilizzare.

    L’opzione CEC è chiamato in modo diverso dai produttori di hardware. Per esempio:

    Samsung: Anynet + Roku: 1-Touch Play Sony: BRAVIA Link Pioniere: Kuro Link LG: SimpLink Panasonic: VIERA Link

    Alcuni dispositivi, soprattutto di marche diverse, potrebbero avere problemi a dialogare correttamente. Inoltre, a volte potrebbe succedere che un apparecchio si accenda o spenga da solo, quando non lo si desidera.

    Tuttavia, quando è impostata correttamente, può rivelarsi una funzione utile e permette di utilizzare meno telecomandi.

    Quali sono le diverse velocità del cavo HDMI?

    Bisogna fare attenzione quando si acquista un cavo HDMI. Alcuni costruttori specificano la velocità del proprio connettore ma utilizzano sistemi differenti.

    Attualmente ci sono solo 3 specifiche ufficiali per identificare la velocità di un cavo HDMI:

    Categoria 1: velocità standard - testato fino a 2,2 Gb al secondo Categoria 2: alta velocità - testato fino a 10,2 Gb al secondo Categoria 3: Ultra High Speed ​​- testato fino a 48 Gb al secondo

    Le categorie 1 e 2 hanno due diversi tipi di cavo: un cavo normale e uno di tipo Ethernet.

    Internamente, i cavi HDMI hanno 4 doppini intrecciati schermati e 7 fili separati. Le versioni Ethernet utilizzano 2 dei 7 fili separati per creare un conduttore a doppino intrecciato aggiuntivo.

    Un cavo HDMI di categoria 3 include il cablaggio Ethernet come standard.

    Un cavo HDMI è costituito da 3 coppie di cavi che trasmettono il segnale. Le diverse categorie di cavi HDMI vengono testate sulla velocità utilizzando una sola coppia di dati. Eppure il bit rate che si vede citato dai costruttori, spesso è il totale combinato per tutte e tre le coppie, per ottenere volutamente un numero più alto.

    Che cos'è un cavo HDMI di categoria 1?

    Un cavo di categoria 1 a "velocità standard" è stato testato per trasferire dati a 742 Mb al secondo per una singola coppia di cavi, oppure 2,2 Gb al secondo per i tre combinati, l'equivalente di un segnale video 720p o 1080i.

    Che cos'è un cavo HDMI di categoria 2?

    Un cavo di categoria 2 "ad alta velocità" è stato testato a velocità di 340 MHz. Significa fino a 3,4 Gb al secondo per ogni coppia di cavi di dati o un massimo di 10,2 Gb al secondo per le tre coppie combinate. Ciò è l'equivalente ad un segnale 1080p a 60 fotogrammi al secondo o di un segnale 4K 2160p a 30 fotogrammi al secondo. Includerebbe anche video 3D e qualsiasi segnale con maggiore profondità di colore.È disponibile anche una nuova certificazione per "Cavo HDMI ad alta velocità Premium". Si tratta di un cavo di categoria 2 che è stato testato fino al massimo teorico di 18 Gb al secondo e dovrebbe supportare qualsiasi video fino a 2160p/60Hz, BT.2020 e HDR.Dal punto di vista del funzionamento, qualsiasi cavo HDMI "ad alta velocità" va più che bene.

    Che cos'è un cavo HDMI di categoria 3?

    Un cavo HDMI ad altissima velocità testato a velocità di trasferimento dati fino a 48 Gb/s. Questa nuova categoria è stata introdotta per consentire l'aumento dei requisiti di velocità della specifica HDMI 2.1. Ciò include risoluzioni video di 4K e 8K a 120 fotogrammi al secondo.La gamma completa di risoluzioni video e frame rate supportate da HDMI 2.1 e da un cavo ad altissima velocità sono:4K @ 50/60/100/120p 5K @ 50/60/100/120p 8K @ 50/60/100/120p 10K @ 50/60/100/120pUn cavo HDMI di categoria 3 supporta anche i formati audio ad alta risoluzione richiesti per eARC: Dolby TrueHD, DTS-HD Master Audio, Dolby Atmos e DTS:X. Tuttavia, questi formati audio sono supportati da qualsiasi cavo HDMI, quindi non è necessario acquistare uno di questi cavi solo per ottenere un audio ad alta risoluzione.Questo connettore funziona con qualsiasi tipo di connessione HDMI precedente.

    Che tipologia di cavo HDMI serve per una TV 3D?

    Se si dispone già di un cavo HDMI di categoria 2 "alta velocità", supporterà tutti i requisiti dei segnali HDMI 1.4 e 3DTV.

    Un cavo standard di categoria 1 non è stato testato per supportare velocità di trasmissione dati più elevate e quindi potrebbe non essere abbastanza affidabile. Tuttavia, prima di acquistare un nuovo cavo, è bene provarlo per vedere se funziona.

    Una parte della nuova specifica HDMI 1.4 richiederà invece un nuovo cavo. L'aggiornamento 1.4 supporta una connessione Ethernet tramite HDMI. Per utilizzarlo quindi, si avrà bisogno di un cavo HDMI di categoria 1 o 2 con Ethernet.

    Che tipologia di cavo HDMI serve per guardare video 4K UHD?

    Per vedere video 4K UHD è necessario utilizzare un cavo HDMI di categoria 2 "ad alta velocità" che supporta video fino a 4K - 60 UHD. Sebbene solo i "cavi HDMI Premium ad alta velocità" siano testati fino al limite richiesto, qualsiasi cavo di categoria 2 dovrebbe andare bene.

    Quali sono i diversi tipi di connettori HDMI?

    Si sono definite le tipologie di cablaggio e gli standard HDMI ma serve ancora specificare come sono classificati i connettori HDMI. Ne esistono 5 tipologie:

    Tipo A Standard Connector Definito nelle specifiche HDMI 1.0 13.9 mm x 4.45 mm 19 pins Compatible con sistema single-link DVI-D

    Tipo B Connettore Dual-Link Definito nella specifica HDMI 1.0 21,2 mm x 4,45 mm 29 pins Compatibile con dual-link DVI-D Non utilizzato in nessun prodotto

    Tipo C Mini connettore Definito nella specifica HDMI 1.3 10,42 mm x 2,42 mm 19 pins Progettato per prodotti portatili Può essere collegato al tipo A con un cavo convertitore

    Tipo D Micro connettore Definito nella specifica HDMI 1.4 5,83 mm x 2,2 mm 19 pins

    Tipo E Sistema di connessione automobilistico Definito nella specifica HDMI 1.4 Ha una linguetta di bloccaggio per tenerlo in posizione Ha un adattatore per il collegamento agli altri tipi di connettori HDMI

    Connettori HDMI: Tipo A, Tipo C (mini), Tipo D (micro): Foto Credits

    Quali sono i diversi tipi di connettori HDMI?

    Che cos'è un cavo HDMI con Ethernet?

    Rispetto a un normale cavo HDMI, un cavo HDMI con Ethernet ha una coppia di fili intrecciati extra all'interno. I cavi di categoria 1 e 2 sono disponibili in due tipi. Quelli standard e quelli "con Ethernet". I cavi di categoria 3 vengono forniti con il cablaggio Ethernet come standard. Le connessioni HDMI eARC richiedono un cavo "con Ethernet".

    Che cos'è un cavo HDMI ad altissima velocità?

    I cavi HDMI Ultra High Speed sono un nuovo tipo di cavo rilasciato per la specifica HDMI 2.1. Sono cavi di categoria 3.

    Inizialmente chiamato cavo 48G, l’HDMI Ultra High Speed supporta velocità di trasmissione dati fino a 48 Gbps. La maggiore velocità è stata necessaria per supportare le nuove funzionalità di HDMI 2.1: 8K/60p, 4K/120p e audio ad alta risoluzione tramite eARC. È completamente retrocompatibile con i vecchi collegamenti HDMI.

    Panoramica sugli adattatori HDMI

    Adattatore HDMI DVI

    Qual è la differenza tra HDMI e DVI?

    Sono connettori simili ma l’HDMI ha:

    • Supporto per 8 canali audio
    • Supporto per lo spazio colore YUV
    • CEC (cablaggio per abilitare il controllo remoto dei dispositivi)
    • Un connettore diverso

    L’HDMI è compatibile con il DVI anche se non DVI-A (analogico). Esistono, come già riferito, adattatori da HDMI a DVI per inviare segnali video tra i dispositivi. L’adattatore non invierà l'audio e quindi sarà necessario effettuare una connessione separata per poter sentire il suono.

    Foto Credits

    Quando usare gli adattatori HDMI-DVI?

    In generale, l’HDMI è la migliore connessione da utilizzare per collegare insieme i più moderni dispositivi audiovisivi, supponendo che ogni dispositivo abbia una porta HDMI, ovviamente.

    La maggior parte dei dispositivi realizzati negli ultimi due anni è dotata di connessioni HDMI mentre le apparecchiature più vecchie probabilmente no.

    La connessione HDMI invia i segnali video e audio, quindi un cavo adatto è generalmente tutto ciò di cui si ha bisogno. Possono però verificarsi situazioni in cui non è possibile utilizzare semplicemente l’HDMI per collegare tutti i dispositivi. Ad esempio, si potrebbe avere un connettore HDMI su un dispositivo e un connettore DVI su un altro.

    In questa situazione, è però possibile acquistare adattatori da DVI a HDMI, in grado di modificare l'estremità di un cavo da un tipo di connettore ad un altro. Pertanto, è possibile utilizzare un normale cavo HDMI ma posizionare l'adattatore su un'estremità e collegarlo alla connessione DVI.

    Se si usa un adattatore da HDMI a DVI, si potranno però trasmettere solo immagini poichè, a differenza dell'HDMI vero e proprio, il connettore DVI supporta solo i segnali video. In questo caso particolare, si dovrebbe inviare l'audio tramite un altro tipo di connessione, ad esempio utilizzando l'audio coassiale o ottico.

    Il dispositivo DVI potrebbe anche dover essere abilitato per supportare l’HDCP, ossia High Bandwidth Digital Content Protection, un sistema di protezione dei contenuti per impedire la pirateria utilizzato sui supporti Blu-ray ed implementato sulle connessioni digitali DVI e HDMI. In questo modo il DVI può inviare determinati segnali come i film Blu-ray crittografati. Tutti i dispositivi HDMI come standard supportano il sistema HDCP.

    Qual è la differenza tra i cavi HDMI e video component?

    I cavi HDMI sono interconnessioni audio/video che inviano segnali digitali tra dispositivi AV. I cavi video component Y/Pb/Pr inviano segnali analogici tra i dispositivi e sono limitati al solo video; non inviano segnali audio.

    Si può convertire un'uscita video component in HDMI?

    Si può convertire un'uscita video component in HDMI?

    Un modo per farlo è usare il ricevitore AV. Molti sintoamplificatori AV possono convertire un ingresso component in un'uscita HDMI. Tuttavia, sarà necessario controllare il manuale del ricevitore AV poiché non tutti sono in grado di farlo.

    Un altro modo è utilizzare un adattatore o un convertitore. Esistono molti modelli tra cui scegliere. Ad esempio, il convertitore da video component a HDMI Phase.

    E’ però necessario verificare che il convertitore utilizzato fornisca il segnale di cui si ha bisogno. Inoltre, deve essere chiaro cosa si vuole convertire sia in ingresso che in uscita. Alcuni convertitori ad esempio, convertono solo da video component (+ audio stereo) a HDMI, ovvero inviando un'immagine da una vecchia console di gioco all'ingresso HDMI su una TV.

    A cosa servono gli adattatori HDMI ad angolo retto?

    A cosa servono gli adattatori HDMI ad angolo retto?

    In alcune situazioni potrebbe essere difficile, o addirittura impossibile, collegare il cavo HDMI al dispositivo. Lo scenario più comune è quello in cui la tua TV a schermo piatto venga montata su una parete.

    A meno che le porte HDMI non siano sul lato del televisore, potrebbe non esserci spazio tra il retro del televisore e il muro stesso per collegare il cavo. In tal caso, l'adattatore HDMI ad angolo retto è quello che ci vuole.

    Questo piccolo e utile dispositivo si collea all'estremità del cavo HDMI esistente e crea una connessione a 90 gradi, permettendo di collegare il cavo anche nelle aree più strette. A volte vengono chiamati anche adattatori HDMI a 270 gradi. È la stessa cosa, significa solo che il connettore HDMI è progettato per puntare verso l'alto, piuttosto che verso il basso.

    Alcuni modelli vengono forniti con entrambe le versioni: uno che punta verso il basso (adattatore a 90 gradi) e un altro che punta verso l'alto (adattatore a 270 gradi).

    Esistono convertitori da USB a HDMI?

    Esistono convertitori da USB a HDMI?

    Bisogna acquistare un adattatore che supporti il ​​dispositivo che si sta utilizzando. Quindi, convertire il tipo di connessione da USB a HDMI utilizzando l'adattatore. Infine, utilizzare un cavo HDMI standard per connettersi al dispositivo di visualizzazione. Questo si può fare ad esempio quando si desidera collegare il computer o il notebook a un monitor esterno o HDTV. In questo modo, sarà possibile inviare video e audio a una porta HDMI sul dispositivo di visualizzazione.

    Se il dispositivo ha già un'uscita HDMI, basta semplicemente usarla. Tuttavia, se non si dispone di un'uscita HDMI, sarà possibile inviare video e audio a un altro schermo utilizzando un adattatore USB. Si può anche usare questo tipo di adattatore per aggiungere un secondo monitor se si sta già utilizzando un'uscita HDMI.

    E’ opportuno leggere la descrizione dell'adattatore prima di acquistarne uno. Molti modeli infatti supporteranno solo determinati sistemi operativi, risoluzioni video e formati audio.

    Si possono collegare sistemi HDMI e VGA?

    E’ possibile ma bisogna acquistare un adattatore per convertire l'uscita HDMI in VGA e quindi utilizzare un cavo VGA standard per il dispositivo di visualizzazione.

    Se si dispone di un dispositivo con un'uscita HDMI, ad esempio un laptop, potrebbe essere necessario collegarlo a un proiettore che invece dispone solo di un ingresso VGA. Fortunatamente sono disponibili in commercio numerosi convertitori da HDMI a VGA a risolvere il problema.

    Conclusioni

    Quando si vuole acquistare un nuovo cavo, ci si rende conto che esiste numero enorme di varianti tra cui scegliere e per questo potrebbe sembrare molto arduo trovare il miglior cavo HDMI per le proprie esigenze.

    Sul mercato si trovano modelli di diversi colori, diverse lunghezze, diversi materiali, diverse specifiche e diversi prezzi. Fortunatamente è possibile concentrarsi solo sulle caratteristiche importanti. Ecco in conclusione cosa si può considerare per la scelta del connettore HDMI più idoneo:

    1- Colore

    Questa caratteristica non influisce sulla qualità del suono o di una immagine. Alcune persone preferiscono scegliere una tonalità che non sia invadente e possa essere facilmente mimetizzabile nell’ambiente in cui si trovano le attrezzature. La maggior parte delle scelte verte sul colore nero.

    2- Lunghezza

    Questo fattore è invece molto importante. La lunghezza di un cavo dipende dalla disposizione e distanza delle apparecchiature da collegare tra loro. Come regola generale, tuttavia, più un cablaggio è corto, migliore sarà la qualità del segnale trasmesso, poiché cavi molto lunghi possono avere un effetto distorcente sul segnale.

    Non esiste una lunghezza massima del cavo definita per i cavi HDMI ma solo una prestazione richiesta.

    La capacità di un cavo di riprodurre accuratamente i segnali su lunga distanza dipende in larga misura dalla qualità costruttiva del cavo e dalla qualità dei circuiti nei dispositivi. Tuttavia, in pratica, un cavo di alta qualità dovrebbe essere in grado di trasferire i dati con successo per circa 10 metri. Potrebbe però essere necessario un ripetitore o un amplificatore per aumentare il segnale. Su una breve distanza, come meno di 3 metri, quasi tutti i cavi dovrebbero essere in grado di trasferire i segnali richiesti.

    3- Materiali

    Alcuni modelli vengono forniti con guaina esterna del cavo intrecciata in nylon. Questo dovrebbe rendere il cablaggio leggermente più flessibile e più facile da spostare in spazi ristretti. Esteticamente sono articoli più gradevoli da vedere. Tuttavia questa caratteristica non influisce sulla funzionalità del cavo HDMI.

    Esistono anche modelli placcati in oro. La teoria è che un connettore placcato in oro sia più resistente all'ossidazione e quindi conduca meglio il segnale. In verità, un cavo collegato in un salotto avrà un'ossidazione molto bassa e generalmente un televisore non viene riposto in un giardino.

    La quantità d’oro nella placcatura è in ogni caso minima e non farà molta differenza.

    4- Specifiche

    Quasi tutte le necessità possono essere soddisfatte da un cavo HDMI di categoria 2 "ad alta velocità". Ciò garantisce che il connettore sia stato certificato per trasmettere dati fino a risoluzioni 4K e tutti i formati audio attuali. Per avere performance maggiori, con velocità più elevate come 8K, potrebbe essere necessario l’uso di un cavo HDMI Ultra High Speed.

    5- Prezzo

    Un cavo HDMI costoso non necessariamente funziona meglio di un articolo economico di buona qualità.

    Alcuni brand di cavi HDMI

    Van Damme

    Van Damme

    Cavi HDMI High Speed con Ethernet, realizzati con la più alta qualità costruttiva per prestazioni audio e video eccellenti.

    Guarda ora

    RS PRO

    RS PRO

    Dal nostro marchio privato RS PRO un'ampia gamma di cavi HDMI ad alte prestazioni per ogni impiego audio video.

    Guarda ora

    Startech

    Startech

    I cavi HDMI Startech rispondono ai più alti standard di costruzione, a garanzia di elevate prestazioni audio e video.

    Guarda ora

    Roline

    Roline

    La gamma di cavi Roline è sviluppata per soddisfare gli standard internazionali e fornire una connessione HDMI di elevata qualità.

    Guarda ora