Cercato recentemente
    SFH6156

    Optoaccoppiatori

    Un accoppiatore ottico, noto anche come isolatore ottico o fotoaccoppiatore, è un dispositivo semiconduttore utilizzato per accoppiare i circuiti isolati. All'interno di un accoppiatore ottico si trova un emettitore di luce e un sensore di luce. In genere gli accoppiatori ottici vengono forniti in un per semiconduttore, ad esempio contenitori SOIC o PDIP.

    Come funziona un accoppiatore ottico?
    Gli accoppiatori ottici funzionano trasferendo l'energia da un circuito all'altro attraverso un percorso di trasmissione ottica, garantendo al contempo l'isolamento elettrico
    L'emettitore di luce può essere avere la forma di un LED (diodo elettroluminescente) che produce luce visibile o infrarossi, o di un diodo laser. L'emettitore di luce riceve l'ingresso e lo converte in un segnale luminoso. Il rilevatore di luce rileva l'emettitore di luce e lo converte in un segnale elettrico.

    Gli accoppiatori ottici sono spesso utilizzati nelle applicazioni ad alta tensione per bloccare le tensioni elevate e le variazioni della tensione. Questo assicura che, in presenza di un picco in una parte di un circuito, le altre parti non vengano compromesse. Pertanto sono ideali per le applicazioni in cui possono verificarsi variazioni di tensione.

    Tipi di accoppiatore ottico:
    • Resistivo
    • Fotodiodo
    • Fototransistor
    • Bidirezionale

    Tipi di uscita
    • CMOS
    • Darlington
    • Driver gate MOSFET
    • Gate logico
    • MOSFET
    • Fotodarlington
    • Fototransistor
    • Transistor singolo
    • TRIAC
    Filtri
    Ordina per
    Pagina
    1
    of
    0
    per pagina
    Pagina
    1
    of
    0
    per pagina