Codice costruttore

Sensori fotoelettrici

I sensori fotoelettrici rilevano e misurano oggetti o quantità fisiche emettendo un campo o un fascio di radiazioni elettromagnetiche, un oggetto viene rilevato misurando le alterazioni nel segnale di ritorno. Esistono 3 tipi principali di sensori fotoelettrici che garantiscono un rilevamento affidabile, questi sono a fascio passante, retroriflettente e diffuso. La funzione di base di ciascuno è rilevare la presenza o l'assenza di oggetti o misurare la distanza dall'oggetto.

Sensori a fascio passante

I sensori a fascio passante (noti anche come a sbarramento) si basano su due alloggiamenti separati, uno per il trasmettitore e uno per il ricevitore, con il trasmettitore che fornisce un fascio di luce continuo al ricevitore. Ogni volta che un oggetto passa attraverso il fascio interrompe il segnale tra il trasmettitore e il ricevitore, che a sua volta fa sì che il ricevitore invii un segnale elettrico all'uscita. I sensori a fascio passante sono ideali per il rilevamento a lunga distanza e sono in grado di rilevare quasi qualsiasi oggetto, indipendentemente dal colore o dal movimento angolare.

Sensori retro-riflettenti

I sensori fotoelettrici retroriflettenti (retroriflettenti) hanno sia il trasmettitore che il ricevitore contenuti nello stesso alloggiamento ma richiedono un riflettore opposto al sensore. Il riflettore rimbalza il fascio di luce al trasmettitore finché un oggetto non interrompe il fascio. Gli oggetti che sono altamente riflettenti come l'alluminio richiedono sensori con filtri di polarizzazione. Il filtro consente al sensore di riconoscere che la luce riflessa dai materiali riflettenti è diversa dal riflettore.

Sensori a diffusione

I sensori diffusi (sensore di prossimità) sono più facili da installare poiché è necessario montare un solo dispositivo. Ciò è dovuto al fatto che il trasmettitore e il ricevitore sono contenuti in un unico contenitore. I sensori diffusi utilizzano la riflessione dall'oggetto bersaglio entro un intervallo di rilevamento predeterminato. Il trasmettitore emette un fascio di luce continuo, una volta raggiunto il bersaglio, esso viene diffuso in tutte le direzioni, una parte di questa luce viene riflessa e riconosciuta dal ricevitore, il ricevitore invia quindi un segnale elettrico all'uscita.

Uno speciale tipo di modalità diffusa è la soppressione dello sfondo che consente all'utente di controllare con precisione la gamma di rilevamento. Un sensore a modalità diffusa con soppressione dello sfondo è meno sensibile al colore di destinazione. Possono anche utilizzare una luce rossa visibile o sorgenti di luce a infrarossi.

Caricamento in corso

Filtri
Ordina per
Pagina
1
of
0
per pagina
Pagina
1
of
0
per pagina