Batterie ricaricabili

Oltre alle batterie ricaricabili di dimensioni standard, come AA, AAA, PP3 e batterie a bottone, abbiamo anche batterie di dimensioni non standard, e anche 1/2AA e N. La nostra ampia gamma comprende anche batteri per laptop, fotocamera e telefono cellulare. I nostri marchi includono: Duracell, Ansmann, Panasonic, Yuasa, RS Pro.

Confronto batterie ricaricabili - batterie normali


Le batterie normali (celle non ricaricabili/primarie) e le batterie ricaricabili (celle secondarie) generano la corrente esattamente nello stesso modo: mediante una reazione elettrochimica che coinvolge un elettrolita, un anodo e un catodo.

Le batterie primarie sono monouso, come quelle usate in un telecomando. La reazione che si verifica nella cellula è irreversibile e alla fine si interromperà, ciò significa che la batteria non produce più corrente elettrica. Si dice che la batteria sia scarica o morta, e deve essere gettata via. Tuttavia nelle batterie secondarie, ricaricabili la reazione può essere invertita rifornendo energia elettrica alla batteria. Ad esempio, quando si carica il telefono, è presente una corrente elettrica che fluisce dal caricabatteria alla batteria.

L'utilizzo di batterie ricaricabili significa che non è necessario sostituire una batteria ogni volta che si scarica. Infatti, può essere utilizzata fino a 500 volte.


Vantaggi dell'utilizzo delle batterie ricaricabili


  • più convenienti - è più economico ricaricare una batteria che continuare ad acquistare una nuova
  • riduzione dei rifiuti - a causa dei prodotti chimici pericolosi, le batterie devono essere smaltite in modo sicuro
  • tensione costante - le batterie usa e getta si avviano a 1,5 volt all'inizio della loro vita e scendono progressivamente fino a quando non sono completamente scariche. Le batterie ricaricabili utilizzano 1,2 volt di energia per tutto il tempo in cui vengono utilizzate

Tipi di batterie ricaricabili

  • Alcune delle batterie secondarie più comunemente utilizzate oggi sono le batterie agli ioni di litio, che si trovano nella maggior parte dei dispositivi elettronici moderni. Queste contengono tipicamente un catodo fatto di biossido di litio cobalto, un anodo al carbonio e un elettrolita contenente sale di litio disciolto.
  • Altri tipi di batterie ricaricabili includono nichel-cadmio (NiCd) e nichel-metallo idruro (Ni-MH). Entrambi sono comunemente realizzati come una batteria AA, ma le batterie NiCd sono la forma tipica di batteria utilizzata per veicoli elettrici e strumenti cordless.
  • La batteria al piombo-acido (Pb-acido) viene utilizzata per alimentare automobili e altri veicoli per avviamento, accensione e illuminazione.

Tutte queste batterie ricaricabili funzionano secondo lo stesso principio: quando si collega la batteria ad una fonte di alimentazione, il flusso di elettroni cambia direzione, e l'anodo ed il catodo sono riportati ai loro stati originali.

Guide & Articoli

article1_image

Cos’è un Gruppo di Continuità UPS e cosa fa? Meglio un UPS online, offline o standby? In questa guida completa rispondiamo a queste e altre domande sui gruppi di ...

article1_image

Guida alla scoperta di questa tipologia di batterie dall'elevata potenza all’accensione e del basso costo.