Codice costruttore
Componenti Elettronici e Connettori
Cavi, Elettricità e Automazione
Utensili e Meccanica
Information Technology, Strumentazione e Sicurezza
GBU4K-E3/45

Raddrizzatori a ponte

I raddrizzatori a ponte sono semiconduttori discreti in quanto hanno un singolo dispositivo semiconduttore, cioè un diodo, e sono l'opposto di un semiconduttore a circuito integrato che ha vari dispositivi su un singolo pezzo di semiconduttore. RS Components offre un'ampia gamma di componenti di alta qualità dei marchi leader, tra cui ON Semiconductor, Vishay, IXYS e Semikron.

Cosa fanno i raddrizzatori a ponte?

Il circuito a ponte di diodi è stato inventato nel 1895 e Leo Graetz progettò un circuito simile, Possono quindi essere conosciuti anche come circuito Graetz o ponte Graetz. Un raddrizzatore a ponte è costituito da 4 o più diodi disposti in una configurazione specifica: il ponte che porta il suo nome. Questo ponte di diodi è in grado di convertire un ingresso di corrente alternata (c.a.) in corrente continua (c.c.), una funzione di base per la maggior parte dei dispositivi elettronici. Inoltre, fornisce la stessa polarità di uscita per entrambe le polarità di ingresso. Questi dispositivi funzionano con un ingresso c.a. a due fili, hanno due cadute di diodo nel loro design e offrono una rettifica a onda completa.

In che ambito vengono utilizzati i raddrizzatori a ponte?

I raddrizzatori a ponte sono comunemente usati in alimentatori che forniscono la tensione c.c. necessaria per i componenti elettronici o dispositivi e sono presenti in varie applicazioni, come elettrodomestici e prodotti bianchi. Inoltre, questi dispositivi sono molto comuni agli appassionati di elettronica che amano costruire circuiti. I raddrizzatori sono solitamente classificati in monofase e trifase e quindi si dividono nuovamente in non controllati, raddrizzatori a controllo parziale o controllo completo. Sono disponibili in vari contenitori e tipi di montaggio, tra cui il montaggio a vite, montaggio superficiale e foro passante.

Quali sono i vantaggi dei raddrizzatori a ponte?

Una tensione inversa di picco elevata (PIV) ideale per applicazioni ad alta tensione un elevato fattore di utilizzazione del trasformatore costruito con o senza trasformatore, non richiede un trasformatore con presa centrale

Quali sono gli svantaggi di un raddrizzatore a ponte?

Svantaggi dei raddrizzatori a ponte più costosi di altri raddrizzatori poiché richiede quattro diodi non ideali quando è richiesta una piccola tensione da rettificare poiché i raddrizzatori a ponte sono dispositivi discreti, alcuni di essi devono essere acquistati insieme ad altri dispositivi per ottenere la funzionalità desiderata per la quale sono destinati. Per alcune esigenze di progettazione, la possibilità di acquistare semiconduttori discreti rende la prototipazione e la produzione più accessibili.

Filtri
Ordina per
Pagina
1
of
0
per pagina
Pagina
1
of
0
per pagina
Popular Searches