Cercato recentemente

    RS e Università di Pisa insieme per ispirare innovazione e sostenibilità

    RS scende in pista con Università di Pisa per ispirare e supportare i futuri ingegneri

    RS e Università di Pisa - Formula Student

    RS Italia in pista con l’E-Team Squadra Corse dell’Università di Pisa

    Fondata nel 2007, l’E-Team Squadra Corse dell’Università di Pisa si è distinta sin dalla prima partecipazione alla competizione universitaria internazionale Formula Student nella progettazione e costruzione del veicolo di gara, arrivando terza su undici squadre in occasione della tappa italiana di Fiorano.

    Da allora il team si è arricchito: oggi conta 130 membri, di cui circa 105 ragazzi e 25 ragazze, di età compresa tra i 21 e i 25 anni e provenienti da ogni parte d’Italia, per la maggior parte iscritti al Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione (DII). Le capacità e le conoscenze maturate hanno valso alla Squadra il primato tra le cinque migliori squadre a livello nazionale e tanti premi, solo nel 2021 il Best Design Dv, il Best Cost Report CV alla Formula Ata del 2021 e il best Cost Report alla Formula Student Germany.

    Nell’edizione del 2022 la squadra ha partecipato a tre gare: Italia, Ungheria e Spagna, rispettivamente 13-17 luglio, 8-12 agosto e 29 agosto-4 settembre.

    Formula Student Università di Pisa

    La sfida

    Per tagliare nuovi traguardi e continuare a distinguersi nelle prestigiose competizioni nazionali e internazionali del campionato studentesco Formula Student, l’E-Team Squadra Corse dell’Università di Pisa ha bisogno della più ampia offerta di soluzioni in ambito elettronico e meccanico.

    “Il nostro impegno non si ferma alla fornitura di dotazione tecnologica, vogliamo offrire a questi giovani ingegneri gli strumenti necessari per tirar fuori il loro talento"

    Diego Comella, Managing Director di RS Italia

    La soluzione

    RS Italia mette al servizio del giovane gruppo di studenti di ingegneria dell’ateneo pisano la propria dotazione tecnologica e il proprio know how. Grazie alla sponsorship tecnica rappresenta così il partner ideale per la prototipazione e la costruzione di macchine da corsa tecnologicamente all’avanguardia.

    UniPi l'auto in pista

    Il progetto

    Gli studenti sono impegnati nella realizzazione di due autovetture. La prima, denominata Kinzica, ha gareggiato nella categoria Combustion con un telaio monoscocca a garanzia di una maggiore libertà dal punto di vista progettuale e del miglioramento delle performance. Dalla conversione di questa vettura con attuatori e sensori nasce la seconda macchina da corsa, Kerub-EVO, che ha corso nella categoria Driverless e può gareggiare senza l’ausilio del pilota.

    L’E-Team Squadra Corse vanta un’ampia suddivisione delle competenze in settori tecnici e settori gestionali. Dal settore Powertrain, che si occupa dell’analisi e del miglioramento del motore per garantire il maggior rendimento possibile dell’energia meccanica, al settore Elettronica, che progetta e realizza i sistemi elettrici e il comparto sensoristico e trasmissivo.

    Gli studenti che si occupano dell’Autotelaio lavorano per bilanciare in maniera ottimale le masse dei componenti vitali del veicolo e la dinamica, quelli degli Aerocompositi sono impegnati sull’aerodinamica del veicolo e sull’alleggerimento dell’autovettura, grazie all’utilizzo di materiali innovativi.

    Come detto, il più innovativo è il settore Driverless che sfrutta sensori, attuatori e unità di calcolo basati su algoritmi di percezione e previsione per consentire il movimento in autonomia del mezzo.

    Infine, l’idea imprenditoriale e il piano marketing sono frutto del lavoro dei ragazzi del gestionale Cost Report e Business Plan, mentre gli studenti di Logistica e Public Relations si occupano di ordini, acquisti, modulistica, rapporti con gli sponsor e gestione dell’immagine della Squadra.

    Stagione 2022

    Per quanto riguarda la tappa italiana, le vetture, presentate a Pisa presso il Palazzo della Sapienza, hanno superato brillantemente le Tech Inspection, i Brake Test e le prove Design, svoltesi dal 13 al 17 luglio. La vettura Combustion, l’unica che ha ultimato tutte le prove dinamiche, compresa l'Endurance, che prevede il completamento di un percorso di 22 km, si è posizionata al sesto posto con un efficiency score di 28,224 e un total score di 149,563. Infine, gli studenti del settore Business Plan Driverless si sono aggiudicati il primo posto e l'E-Team ha ricevuto dall’azienda Erre Technology il riconoscimento per il miglior know how, agility e problem solving.

    La tappa ungherese ha rappresentato per la squadra italiana una sfida di altissimo livello. Disputata presso il circuito di Hungaroring dal 8 al 12 agosto, ha visto l’E-Team Squadra Corse di Pisa superare le prove di Business Plan e Cost Report e ottenere, rispettivamente, nella categoria Combustion l'8° e il 6° posto su 20, mentre nella categoria Driverless il 19° posto e il 6° su 22. I giudici si sono mostrati entusiasti del design di Kerub-EVO, che ha raccolto feedback molto positivi. Nella classifica Overall degli eventi statici la squadra si è posizionata al 10° posto su 20 per Kinzica e al 16° su 22 per Kerub-EVO.

    Le gare superate e i numerosi test svolti hanno fornito ai tecnici tutti gli elementi utili a controllare e pulire le componenti e fare delle piccole opere di manutenzione sulle vetture per portare Kinzica e Kerub-EVO al massimo delle loro prestazioni in occasione della gara in Spagna, che si è disputata dal 29 agosto al 4 settembre presso il Circuito Parcmotor Castelloli. Vero elemento distintivo della partecipazione a questa tappa l’accesso alla finale del Design e la conquista del 2° posto.

    Innovazione e sostenibilità per il futuro

    La partnership tecnica con l’E-Team Squadra Corse conferma il costante impegno di RS Italia nel lavorare al fianco del mondo accademico, per ispirare le generazioni future di ingegneri e accrescere le competenze in un dialogo sempre aperto con il mondo accademico.

    L’utilizzo di nuove tecnologie a bordo del mezzo a guida autonoma ha offerto agli studenti l’occasione di accedere a competenze e conoscenze molto richieste nel settore dell’automotive,consentendo loro di confrontarsi con un mercato del lavoro competitivo che mira a coniugare sempre di più l’innovazione tecnologica e la sostenibilità ambientale.

    “Poter contare sulla più ampia offerta di soluzioni in ambito elettronico e meccanico ci rende sicuramente il partner ideale di progetti innovativi come la prototipazione e costruzione di due macchine da corsa tecnologicamente all’avanguardia come quelle che sta realizzando il Team Squadra Corse dell’Università di Pisa. Ma il nostro impegno non si ferma alla fornitura di dotazione tecnologica, vogliamo offrire a questi giovani ingegneri gli strumenti necessari per tirar fuori il loro talento, supportarli nella crescita professionale e ispirare la messa a terra di idee innovative – ha commentato Diego Comella, Managing Director di RS Italia, che prosegue – Questa sponsorship rappresenta un importante esempio di come il mondo dell’impresa e quello accademico possano lavorare in sinergia per assicurare alle nuove generazioni un primo banco di prova per il lavoro che andranno a fare. In particolare, il mondo dello sport offre un terreno straordinario per mettere la sperimentazione tecnologica al servizio della sostenibilità ambientale, che è al centro della nostra mission aziendale”.

    UniPi studenti con trofeo