Cavi di rete Cat6 - Tipologie e caratteristiche

Cavi di rete Cat6 - Tipologie e caratteristiche

Cavi di rete categoria 6

I collegamenti di rete realizzati adoperando un cavo Ethernet sono normalmente più veloci e introducono latenze inferiori rispetto alle connessioni realizzate in modalità wireless.

La scelta del cavo Ethernet per cablare la rete locale è da preferirsi quando vi è necessità di scambiare grandi quantitativi di dati fra i vari nodi.

Per tale ragione abbiamo approntato una guida di supporto ai cavi di Categoria 6, al fine di fornire informazioni tecnico-pratiche per comporendere questo particolare tipo di cavo di rete. Un cavo retrocompatibile con lo standard 5 e 5e.

Cos’è un cavo Cat 6?

Il cavo di rete Cat 6, ovvero di categoria 6, conosciuto anche col nome cavo di rete, LAN o cavo Ethernet, è un cavo in filo di rame a doppino intrecciato (ha 4 coppie di doppini) che può supportare trasferimenti di dati fino a 1 GBit/s (1000 megabits) di velocità. Questa ampia larghezza di banda permette trasferimenti veloci anche di file di grandi dimensioni.

È compatibile con cavi Ethernet 10 BASE-T, 100 BASE-TX e reti Gigabit, ed è retro-compatibile con gli standard di categoria precedenti come Cat5/5E e Cat3.

Solitamente le due estremità del cavo terminano con un connettore ad otto posizioni (riconoscibile dalla sigla 8P8C), il jack RJ45, usato per collegare due diversi dispositivi ed è molto importante utilizzare sempre jack compatibili con il Cat6 per ottenere le migliori performance possibili.

Come per tutti i cavi ethernet, può essere identificato dall'etichetta presente sulla guaina esterna.

Quali utilizzi ha il Cat 6?

Nella maggior parte dei casi, il Cat 6 viene utilizzato per connettere il computer ad un dispositivo di rete come un router o uno switch, necessari per la connessione ad internet o anche per lo scambio di file all’interno di una rete locale (LAN).

In circostanze piuù rare, il cavo di rete può anche essere utilizzato per connettere i computer ad altri dispositivi, come scanner o stampanti che operano con un modulo di rete anzichè una interfaccia USB (o piuù obsolete porte LTP).

Cavi Cat 6: tipologie di frequenza e raggio di azione

A seconda dei segnali di frequenza supportati e del raggio d’azione che sono in grado di coprire i cavi di Cat 6 si distinguono in due tipologie:

  • Cavo Cat 6 standard: permette segnali di frequenza più elevati di 250MHz e copre una distanza massima di 55m non schermati su 10 GBASE-T.
  • Cavo Cat6 enhanced: questa tipologia viaggia su una frequenza di 500MHz e ha un raggio d’azione sino a 100m su 10 GBASE-T.

Qual è la differenza tra Cat 6 e Cat 5/5e?

Come regola generale, una connessione andrà sempre alla velocità del dispositivo o del componente più lento tra quelli interconnessi in un dato momento. In questo frangente, la capacità di trasferimento del cavo è un elemento fondamentale. L'utilizzo diun cavo Ethernet vecchio e una scheda di rete non aggiornata possono contribuire al formarsidei cosí detti colli di bottiglia, ovvero una saturazione della banda a disposizione con conseguente incanalamento e perdita dei pacchetti di dati.

Il cavo Cat 5 è - come il numero indica - più “lento” rispettoad un cavo di categoria 6.Infatti, lo stesso cavo di categoria 5 è stato ad un certo punto sostituito dal Cat 5e (dove la “e” finale sta per “enhanced”, cioè rinforzato).
Un cavo di categoria 5e di buona qualità può funzionare a velocità vicine al gigabit mentre il Cat 6 è specificatamente certificato per le operazioni da 1 GBit/s, inoltre il cavo Cat 6 può eseguire operazioni sino a 250 MHz mentre il Cat 5e può operare soltanto sino ai 100MHz.

Altra differenza fondamentale è il prezzo che naturalmente è più elevato per i cavi di Cat 6.

Qual è la differenza tra cavo schermato a doppino intrecciato e uno non schermato?

Le interferenze elettromagnetiche (EMI) sono disturbi derivanti dalla sovrapposizione di due segnali: uno che trasporta il contenuto informativo l'altro, indesiderato, solitamente causato da particolari sistemi di illuminazione, aria condizionata, stampanti e generatori vari. Specialmente nelle fabbriche, piuttosto che nei grandi uffici, questi tipi di interferenze sono molto frequenti e fastidiose.

Il cavo di Cat 6 utilizza un doppino intrecciato (STP Shielded Twisted Pair) che minimizza la diafonia causata dalle interferenze elettromagnetiche. Si parla di Cat 6 non schermato a doppino intrecciato (UTP) invece quando le interferenze non sono bloccate totalmente.

La protezione ulteriore che il cavo STP offre è data da una lamina in alluminio (la schermatura appunto) che avvolge i doppini, a sua volta la lamina è rivestita da una guaina in PVC o da una guaina senza alogeni a bassa emissione di fumi (LSZH Low Smoke Zero Halogen). Questa protezione aggiuntiva, rende gli STP più costosi di natura, ma anche più rigidi e conseguentemente meno flessibili durante l'installazione.
Altra considerazione va fatta per i jack RJ45che devono essere collegati, i quali - al fine di sfruttare al meglio le caratteristiche di schermatura del cavo - dovranno a loro volta essere schermati.

Esiste un cavo Cat6 da esterni (e quindi impermeabile)?

Un cavo di rete, cosi come un cavo elettrico, offre un grado di protezione all'acqua piuttosto limitato. Tuttavia esistono delle coperture specifiche per i cavi Cat 6 che permettono di impermeabilizzare i cavi adatti per un utilizzo all’esterno.

Queste guaine esterna ed impermeabilizzanti di contro rende i cavi più voluminosi e al tempo stesso rigidi. Questo di contro riduce il raggio di curvatura a causa dell'aumentato spessore, portando con se delle limitazioni durante la stesura del cavo, un elemento che va tenuto in considerazione nel momento della progettazione dell'impianto.

Qual è la differenza tra un Cat6 dritto e uno incrociato?

Un Cat 6 di tipo dritto e un cavo ethernet che viene utilizzato per collegare dispositivi di diverso tipo (ad es. una stampante o un PC ad un router) mentre il cavo incrociato viene utilizzato per collegare due dispositivi dello stesso tipo, come per esempio due computer.

Cos’è il cavo Cat6 Plenum e quando è necessario utilizzarlo?

Il cavo Cat6 Plenum è un tipo di cavo specificatamente pensato per essere inserito nelle aree HVAC (Heating Ventilation and Air Conditioning), ossia sotto i pavimenti o all’interno di controsoffittature dove vi sono gli impianti di ventilazione, climatizzazione e condizionamento dell’aria. Possiede un sistema di isolamento speciale che lo rende a bassa generazione di fumo in caso di incendio.

Di conseguenza, il Plenum che è solitamente incamiciato con una guaina in Teflon, è più costoso del cavo standard in PVC, in quanto il materiale di cui è composto deve appunto soddisfare criteri più rigorosi in funzione della sicurezza.

Che cos'è un tester per cavi Cat 6?

I tester per cavi di rete Cat 6 sono uno strumento essenziale per testare e risolvere rapidamente i problemi di integrità dei cavi Ethernet.

Sono adatti a testare più tipi di cavi, e sostanzialmente verificano se sono collegati in maniera corretta. Sul mercato è disponibile una grande varietà di tester fra cui scegliere, in funzione del prezzo, delle prestazioni e dell'uso specifico.