Fusibili e interruttori automatici

Sebbene funzionino in modi diversi, i fusibili e gli interruttori magnetotermici hanno praticamente la stessa funzione: proteggere le apparecchiature elettriche e i circuiti elettrici da corto circuiti e da eccessive quantità di corrente (ovvero sovracorrente o sovraccarico).

Fusibili

I fusibili sono dei dispositivi per la sicurezza elettrica relativamente a basso costo. Se entra troppa corrente nel circuito, il fusibile si brucia (ovvero "esplode"). Bruciandosi interrompe dunque il circuito. Questo consente di proteggere i dispositivi collegati e permette di poter toccare i dispositivi senza essere folgorati. Se il fusibile si brucia, deve essere sostituito, prima di poter utilizzare nuovamente il dispositivo o l'apparecchiatura.

Interruttori magnetotermici

Gli interruttori magnetotermici funzionano in modo analogo ai fusibili, ma sono ripristinabili. Quando viene rilevato un guasto (che è generalmente un corto circuito o un'eccessiva quantità di corrente che attraversa il circuito) l'interruttore magnetotermico interrompe il flusso di corrente. Quando l'interruttore magnetotermico scatta, basta semplicemente azionare l'interruttore per ripristinarlo. Subito dopo averlo resettato è di nuovo pronto all'uso.

Bussole

Le bussole sono un tipo di connettore progettato per unire due circuiti elettrici. Le bussole, talvolta note come connettori femmina di alimentazione principale, consentono di alimentare apparecchiature elettriche e dispositivi. Sono presenti in tutti gli ambienti in cui è richiesta un'alimentazione, sia che si tratti di spazi residenziali, commerciali o industriali. Le bussole hanno una dimensione universale, che le rende facili da sostituire. Tuttavia, le misure e requisiti di tensione standard delle bussole variano a seconda del Paese.